[ by g.orsucci ]

                                             ti trovi in    www.orsu.it  >  escursioni  >  valchiavenna e valle spluga  >  val codera
  VAL CODERA
www.orsu.it   schede e fotografie di viaggi ed escursioni

HOME
ESCURSIONI
VIAGGI
CHI SONO
copyright © 2007-2013 | all rights reserved

Codera è uno degli ultimi paesini di montagna ad essere ancora abitato tutto l'anno nonostante vi si possa arrivare unicamente a piedi. Ma il piccolo villaggio è posto solo all'imbocco della valle cui esso dà il nome; la Val Codera, infatti, è un solco ben più lungo che, divincolandosi fra montagne inamovibili, riesce addirittura a toccare i piedi del Badile. Naturalmente se già arrivare a Codera ci richiede 2 ore di fatica, si può immaginare quante altre ore siano necessarie per spingersi oltre nella valle: sono necessarie 1.30 per arrivare al Rifugio Bresciadega, altre 0.30 ore per il Rifugio Brasca, ed ulteriori 2.30 ore per il Bivacco Predoni dal Prà ove, a 2592 metri di quota, potremmo finalmente dirci di essere vicini al Badile.

Qui mi limito a descrivere l'itinerario per Codera, dove daltronde si ferma la gran parte degli escursionisti. Punto di partenza del sentiero è Novate Mezzola (con la macchina possiamo portarci nel parcheggio posto proprio all'inizio della mulattiera; è sufficiente seguire le indicazioni stradali presenti in centro al paese, seguire via Roma, via Mezzolpiano quindi Via Castello).

La pendenza del tracciato è fin da subito piuttosto sostenuta; e così deve essere, visto quanto è scosceso il pendio che dobbiamo andare a risalire. La mulattiera, con una lunga sequenza di tornanti, guadagna presto quota e ci regala molto presto interessanti viste sul Lago di Mezzola e su Legnone e Legnoncino. Attraversata una spettacolare placca rocciosa, dove a forza di picconi è stato ricavato un agevole passaggio per uomini e animali, si rientra nel bosco per uscirne, poco oltre, nei prati di Avedee, piccolo alpeggio all'imbocco della Val Codera. Da qui infatti andiamo ad addentrarci, oramai quasi in piano, all'interno della lunga valle, con la nostra meta ora visibile fra le fronde degli alberi.

Con andamento ondulato, dovuto anche all'esigenza di trovare un passaggio agevole fra le placche rocciose verticali che dominano questa parte della valle, profondamente scavata dal Codera, andiamo a camminare sotto alcune spettacolari tettoie, che ci proteggono dalla caduta di massi e ci tengono all'asciutto da alcune belle cascatelle che precipitano verso il fondo del canyon.

Ben presto il paesaggio si fa più dolce, i pendii meno scoscesi, il cayon si richiude. E dopo un tratto nel bosco, ecco comparire Codera: prima la chiesa e la casa parrocchiale, quindi alle loro spalle le altre numerose casette e baitelle, disposte senza particolare arte nei prati ondulati. Il paesino ospita ben due piccoli rifugi, il Rifugio La Locanda, affacciato proprio sulla bella piazzetta erbosa antistante la chiesa, e il Rifugio Osteria Alpina, un poco più rustico, poco distante nella parte alta del villaggio.

Sconsigliabile la traversata a San Giorgio, molto lunga e noiosa, da compiersi per buona parte lungo la parte più monotona del Sentiero del Tracciolino. Può però valer la pena scendere, in pochi minuti, al torrente: vi troveremo, uno dopo l'altro, due antichi ponticelli in pietra, veri miracoli architettonici. La discesa a Novate Mezzola va effettuata per lo stesso percorso dell'andata.
mappa del percorso








altre escursioni in zona
monte berlinghera
sentiero del tracciolino
daloo e lagunc
lago del truzzo

località di partenza
dislivello complessivo
salita / complessivo
punti di appog. / note
consigliato / qual.foto
itinerario di cammino




Legnone, Legnoncino e Lago di Mezzola dal sentiero per Codera

tettoie protettive lungo il sentiero per Codera 



un'immagine di Codera fra i rami

arrivando a Codera; sullo sfondo il Monte Gruf




descrizione del percorso
Novate Mezzola m212 (Valchiavenna; da Milano h1.45 km 110; da Sondrio h1.00 km 45)
610 metri
2.00 ore / 3.30 ore
Rifugio La Locanda (m825), tel. 0343 62037, 55 posti letto - Rifugio Osteria Alpina (m825), tel. 0343 62037, 30 posti letto / ---
* * * * *  /  * * * * *
Novate Mezzola m212  >  Avedee m790 h1.15 E  >  Codera m825 h0.45 E  >  Avedee m790 h0.45 E  >  Novate Mezzola m212 h0.45 E
un'immagine di Codera fra i rami
Legnone, Legnoncino e Lago di Mezzola dal sentiero per Codera
tettoie protettive lungo il sentiero per Codera
arrivando a Codera; sullo sfondo il Monte Gruf




novità VIAGGI | LONDRA
novità ESCURSIONI |
VIA DELLE CRESTE