[ by g.orsucci ]

                                             ti trovi in    www.orsu.it  >  escursioni  >  valtellina e valfurva  >  alta via della valmalenco, tappa 3
  ALTA VIA DELLA VALMALENCO, TAPPA 3 - RIF. DEL GRANDE-C. > PIANI DI FORA
www.orsu.it   schede e fotografie di viaggi ed escursioni

HOME
ESCURSIONI
VIAGGI
CHI SONO
copyright © 2007-2013 | all rights reserved

mappa del percorso





tutte le tappe
prima tappa
seconda tappa
terza tappa
quarta tappa
quinta tappa
sesta tappa
settima tappa

località di partenza
dislivello complessivo
salita / complessivo
punti di appog. / note
consigliato / qual.foto
itinerario di cammino




alba sul campo base e sulla mole del Disgrazia e del suo ghiacciaio

la bella struttura del Rifugio Del Grande-Camerini e, sullo sfondo, il Disgrazia




le tende nell'imponente anfiteatro roccioso dei Piani di Fora

il laghetto dei Piani di Fora



descrizione del percorso
Prati sottostanti il Rifugio Del Grande-Camerini m2400 circa; arrivo ai Piani di Fora m2302.
+300m -700m
3.30 ore / 5.00 ore
Rifugio Del Grande-Camerini (m2580), tel. 0342 556010, 12 posti letto / ---
* * * * *  /  * * * * *
Prati sotto il Del Grande-Camerini m2400 circa  >  Rifugio Del Grande-Camerini m2580 h0.30 EE (10 metri di roccia e catene)  >  Alpe Vazzeda superiore m2033 h0.50 E  >  Alpe Monterosso inferiore m1946 h0.20 E  >  Alpe dell'Oro m2010 h0.20 E  >  Alpe Fora m2053 h1.45 E  >  Piani di Fora m2302 h0.45 E

La posizione alla testata della Valle Sissone è ideale per un accampamento: già alle 7 di mattina arriva il sole a scaldare le membra intorpidite. Di buon ora possiamo quindi ripartire; ci portiamo sotto la bastionata sopra la quale sorge il Rifugio Del Grande-Camerini; una catena ci permette di arrampicarci sulle facili roccette e di giungere al bel rifugio, bello lui per la sua minuta struttura (è quasi un bivacco, ha solo 8 posti letto) e bello per il grande panorama sul Disgrazia e sull'alta Valmalenco.

Dal rifugio tagliamo in diagonale i pendii verdeggianti e in breve raggiungiamo un bivio all'Alpe Vazzeda. Ci teniamo ora su quota 2000 fino all'Alpe Fora, percorrendo in traversata le pendici della Punta di Fora; sulla nostra strada incontriamo l'Alpe Monterosso, incassata nella Valle del Muretto, quindi la più panoramica Alpe dell'Oro, un balcone soleggiato con vista sul Ventina e sul Disgrazia. La traccia di sentiero che porta dall'Alpe dell'Oro all'Alpe di Fora risulta un po' monotona, in un continuo alternarsi di boschetti e declivi erbosi.

Dai Piani di Fora si torna invece su sentiero; in meno di un'ora si arriva alla magnifica conca dei Piani di Fora, la nostra meta: da due balze rocciose, rotte in blocchi di dimensioni colossali, scendono esili cascatelle; all'estremità meridionale troviamo poi un incantevole laghetto, caratteristico poichè vi si specchiano le cime del gruppo del Disgrazia.



le tende nell'imponente anfiteatro roccioso dei Piani di Fora
alba sul campo base e sulla mole del Disgrazia e del suo ghiacciaio
la bella struttura del Rifugio Del Grande-Camerini e, sullo sfondo, il Disgrazia
il laghetto dei Piani di Fora




novità ESCURSIONI |
VIA DELLE CRESTE